La prima serie sullo sport femminile: È un gioco da ragazze!

Promuovere la prevenzione e il benessere femminile è da diversi anni al centro dell’attenzione di Leonardo Assicurazioni, dentro e fuori dall’ufficio, attraverso il progetto dedicato di “Leonardo Assicurazioni per le Donne” in questa occasione nel mondo dello sport.

Per l’anno 2022 Leonardo Assicurazioni ha deciso di promuovere la prevenzione attraverso lo sport che, oltre ai comprovati benefici fisici e salutari, impatta positivamente anche a livello sociale, veicolando una sfera valoriale che può essere estesa alla vita quotidiana e lavorativa.

Donne passate alla storia dello sport: le ospiti della serie

Sono cinque le giovani donne legate al mondo dello sport che parteciperanno alla serie di Leonardo Assicurazioni. Ognuna di loro racconta la propria esperienza affrontando il tema della perseveranza nel portare avanti gli obiettivi, della motivazione intrinseca o che va costruita mattone dopo mattone, della gestione del fallimento e del successo, rimanendo sempre fedeli a sé stesse.
Queste e molte altre sfaccettature legate allo sport vengono raccontate in cinque videointerviste con cadenza settimanale.

Il Calendario della serie:

Cinque puntate, cinque protagoniste d’eccellenza nel mondo dello sport! Ecco il calendario della nuova serie di Leonardo Assicurazioni per le Donne:
• 13 Aprile: Regina Baresi, ex capitano dell’Inter e ora simbolo dell’emancipazione dello sport femminile in Italia
• 20 Aprile: Maria Beatrice Benvenuti, il più giovane arbitro di rugby ad esordire in ambito internazionale
• 27 Aprile: Martina Caironi, atleta paralimpica vincitrice di due medaglie d’oro e tre d’argento, l’ultima alle Paralimpiadi di Tokyo 2020
• 04 Maggio: Miryam Magnoni, insegnante di yoga, meditazione e arrampicata, Founder della piattaforma Yoga4Climbers
• 11 Maggio: Federica Pecis, Founder di WAFA (We Are Female Athletes) agenzia di Sport Management per le atlete

Donne e carriera sportiva, qual è la partita ancora da giocare?

Non tutti gli sport femminili sono ancora riconosciuti come professione. Spesso prima di ottenere risultati e riconoscimenti il motore che muove queste donne è quello della passione e la dedizione per la disciplina. Scopriremo con le nostre ospiti quanto è stato fatto fino ad oggi in termini di professionismo sportivo e quanto ancora ci sia da fare per il prossimo futuro.

L'attenzione mediatica: una leva per legittimare gli sport femminili.

Saper gestire l’improvvisa attenzione mediatica dopo un successo, imparare a gestire la propria immagine pubblica e utilizzare la comunicazione come mezzo per mettere luce su aspetti, a volte contrariati, sul mondo dello sport è importante per creare una consapevolezza condivisa su questi temi. Solo con una comunicazione continuativa su questi temi sempre più realtà saranno attratte nel voler sostenere questi sport e di conseguenza renderli accessibili a sempre più persone.

Quali sono le resistenze culturali che frenano lo sport femminile?

In tutti gli ambienti vi sono delle resistenze culturali, delle barriere invisibili. Lo sport per sua natura abbatte le barriere. Le nostre ospiti ci raccontano come davanti ad una resistenza o ad un pregiudizio siano state in grado di affermare la propria professionalità portando avanti i loro obiettivi e diventando un esempio per molti.

Dove vedere la serie?

Scopri tutte le puntate della serie sul canale YouTube di Studio Leonardo